• blog@coesitalia.eu

DAL PRESIDENTE

  • 37

DAL PRESIDENTE

Chiarimenti sui dispositivi supplementari di allarme acustici e omologazione delle Ambulanze

Dopo aver letto gli interventi sul blog del Co.E.S. Italia, in merito ai dispositivi supplementari di allarme acustici, al fine di fugare i dubbi posti,  ritengo utile esporre la cronistoria con interpretazione esplicativa delle norme in materia.

  • Il DPR 393 del 15/6/1959 (Testo Unico CDS) all’art. 126 determinava i parametri di utilizzo del dispositivo supplementare di allarme per i veicoli di polizia e quelli di soccorso, nonche il relativo comportamento degli utenti della strada in caso di avvicinamento ai veicoli aventi detti dispositivi in funzione.
  • Nello stesso DPR 393 del 15/6/1959 (Testo Unico CDS) l’art. 78, demandava al regolamento attuativo del cds, l’individuazione dei requisiti tecnici di tutti i dispositivi di equipaggiamento dei veicoli, compresi i dispositivi supplementari di allarme.
  • Il DPR 420 del 30/6/1959, Regolamento attuativo del Testo Unico Cds., all’art 210 individuava le caratteristiche tecniche dei dispositivi supplementari di allarme per i veicoli di polizia e di soccorso, ovvero potenza e frequenza acustica, ma non ne determina la tipologia sonora.
  • L’art. 578 del regolamento attuativo (DPR 420/1959) per i veicoli di polizia e i veicoli di soccorso, completava l’individuazione dei criteri di utilizzo dei dispositivi di allarme acustici e visivi, nonché al comma 1 aveva previsto che il dispositivo supplementare di allarme acustico sia individuato nella Sirena.

A partire dall’entrata in vigore dei citati DPR, la sirena era il legale dispositivo supplementare di allarme acustico installato e utilizzato sui veicoli di polizia e quelli di soccorso, che seppur prevedendo un suono unico e generico per tutti i mezzi di emergenza, fino ai primi anni 70’ è stato ritenuto efficace, ma con il progresso economico e tecnologico, il crescente numero dei veicoli in circolazione e la progressiva diffusione degli allarmi antifurto che avevano lo stesso suono, negli ultimi anni 70’ creava confusione per gli utenti della strada nel riconoscere, se era entrato in allarme un antifurto o stava sopraggiungendo un veicolo di emergenza e che tipo di veicolo, pertanto lo stato ha ritenuto necessario intervenire sulla normativa per cercare di ristabilire chiarezza.

  • Il Ministro dei Trasporti con il Decreto Ministeriale 17 Ottobre 1980, tutt’ora in vigore, ha disposto in via sperimentale nuove caratteristiche tecniche del dispositivo supplementare di allarme acustico da istallare ed utilizzare esclusivamente sui mezzi di soccorso, nel dettaglio ha previsto, il suono bitonale (Sol e Mi) con relativa frequenza, la potenza acustica < 90 db a 30 mt di distanza dal veicolo, non ultimo l’omologazione del dispositivo che si può riscontrare dalla dicitura KSP + il numero di omologazione.
  • Con circolare del 7 Dicembre 1989, la Direzione Generale della Motorizzazione Civile, ha disposto la fine del periodo sperimentale con contestuale omologazione definitiva, per il dispositivo supplementare di allarme acustico dei mezzi di soccorso, previsto dal DM 17/10/1980.
  • Nel 1992 lo stato Italiano ha emanato il Decreto Legislativo 285/92 (Nuovo Codice della Strada) di cui all’art. 231 ha disposto l’abrogazione completa del DPR 393/1959 e del DPR 420/1959 (Vecchio codice della strada e relativo regolamento attuativo), mentre non è stato abrogato e tutt’ora vigente il DM 17/10/1980.

Per quanto esposto, con l’abrogazione del Vecchio codice della strada e relativo regolamento attuativo, è stata abolita la possibilità di installare ed utilizzare sui mezzi di soccorso, il dispositivo supplementare di allarme acustico tipo sirena, mentre è legalmente prevista l’installazione e l’utilizzo dell’esclusivo dispositivo Bitonale di cui al DM 17/10/1980 tutt’ora in vigore.

E’ necessario evidenziare che i dispositivi supplementari di allarme acustico dei mezzi di soccorso, oltre alla sigla di omologazione KSP debbono rispondere ai soli requisiti previsti dal DM 17/10/1980, pertanto non possono essere omologati dispositivi che producono e/o modulano suoni diversi rispetto a quelli previsti dal citato DM.

Altresì non si deve cadere in inganno, se un veicolo di soccorso sanitario è stato acquisito ed immatricolato, nonostante la presenza di un dispositivo supplementare di allarme acustico aggiuntivo del tipo sirena a fischio o sirena americana, oppure se il mezzo ha una parte della carrozzeria esterna di colore diverso dal bianco, nonché se il peso di tara riportato nel libretto di circolazione è di molto inferiore a quello reale, perché gli allestitori per l’omologazione ed immatricolazione si avvalgono delle procedure per la trasformazione in serie dei veicoli.

Come previsto dagli artt. 75 e 76 dell’attuale Cds, l’azienda allestitrice per ogni modello di veicolo prodotto in serie ne allestisce un prototipo rispondente a tutte le norme in materia, il quale viene sottoposto a reale verifica presso la MTC, che ad esito positivo della prova ne rilascia il certificato di omologazione, successivamente per ogni veicolo dello stesso modello del prototipo omologato, l’azienda allestitrice redige il certificato di conformità, con il quale la MTC, senza alcuna verifica del mezzo, rilascia l’immatricolazione. Pertanto se andassimo a leggere il certificato di omologazione delle ambulanze, che utilizzano la sirena americana o hanno metà carrozzeria esterna di colore giallo, troveremo scritto che quel mezzo è di colore bianco e che è installato il dispositivo supplementare di allarme acustico bitonale conforme ai requisiti previsti dal DM 17/10/1980, tutto ciò è per concludere che qualsiasi dispositivo o altra cosa fuori norma installata dall’allestitore sulle ambulanze non ne pregiudica l’immatricolazione, pertanto non rimane che noi Autisti al momento della consegna del mezzo verifichiamo la rispondenza dei requisiti tecnici previsti dalle norme vigenti in materia.

Tolentino 09/01/11

Il Presidente Co.E.S. Italia

Franco Tiberi


37 Comments

sonobeppe

Gennaio 9, 2011at 10:13 pm

E visto che siamo in tema di Certificato di Omologazione di ambulanze….acchiappatevi anche questo:

http://www.semaforoverde.it/Default.aspx?tabid=3417&language=it-IT

Ciao

Mauro

Gennaio 10, 2011at 10:29 am

Beppe…. grazie, quella che sagnali è la Legge…., Direttiva…, ecc.
(quanta confusione)
la lettura…. , l’applicazione…
altre cose…….
e quì, avanti…., fantasia, spirito di inventiva, intraprendenza del singolo e chi più ne à più ne metta…., siamo Italiani.
Un saluto.

alessandro toscana

Gennaio 10, 2011at 3:43 pm

si ma poi quando succede l’irreparabile,l’omino nero di solito non mostra molto apprezzamento per le doti di fantasia,spirito di inventiva,ne tantomeno all’intraprendenza del singolo……..purtroppo lui è un tipo monotematico…,guarda solo la legge……

Mauro

Gennaio 10, 2011at 8:54 pm

Alessandro…., è quello che volevo dire, scusatemi per la forma goliardica usata ma è proprio vero, alla fine decide lui quali erano le cose giuste da fare, noi, cerchiamo di tenercelo sempre a mente.
Un saluto.

alessandro toscana

Gennaio 10, 2011at 9:16 pm

certo Mauro avevo colto il velo di ironia nella tua frase,ho solo pensato di dargli un po’ di colore………..

Cesare

Febbraio 8, 2011at 7:42 pm


A completamento di quanto scritto dal
Presidente Tiberi, ecco la circolare del ministero dei trasporti che
dichiara chiuso il periodo di sperimentazione della sirena bitonale.

MINISTERO DEI TRASPORTI

DIREZIONE GENERALE M.C.T.C.

IV Direzione Centrale – Div. 41

CIRCOLARE N. 182/89

Pr ot. n. 4278/4182(0) – D.C. IV n. A070

Roma, 7 dicembre 1989

OGGETTO: Dispositivo supplementare di allarme su autoambulanze.

Con il D.M. 17 ottobre 1980 (pubblicato sulla G.U. n. 310 dei 12
novembre 1980) (1) emesso ai sensi dell’articolo 465 dei Regolamento
dei C.d.S. sono state introdotte – in deroga degli articoli 21.0 e
211 dei Regolamento medesimo – modifiche sperimentali alle
caratteristiche acustiche dei dispositivo supplementare di allarme da
applicare ad autoveicoli adibiti ai servizi antincendi e ad
autoambulanze. Poiché il dispositivo supplementare dì
allarme, realizzato secondo le prescrizioni dei decreto citato si è
rivelato, in quasi dieci anni di utilizzo, particolarmente idoneo
all’impiego a cui era destinato, in quanto in grado di far
individuare la direzione di provenienza dei veicolo in emergenza, né
sono pervenute a questa Sede segnalazioni di anomalie di alcune
genere, si ritiene superato il periodo d:1 sperimentazione posto alla
base dei decreto di ammissibilità dei dispositivo.

Alla luce di quanto sopra, possono essere considerarsi cessati i
motivi che determinano il rilascio di omologazioni temporanee ai
detti veicoli, per cui si consente che -in deroga al punto 4.2 della
circolare n, 45/71 del 10 giugno 1971 – le fabbriche di veicoli di
soccorso equipaggiati con il dispositivo di allarme rispondente alle
prescrizioni dei D.M. citato in premessa, possano ottenere, per i
veicoli medesimi, in sede di primo rilascio, la omologazione
definitiva oppure convertire in questo ultimo tipo di omologazione –
a seguito di loro domanda – le omologazioni temporanee a suo
tempo rilasciate.

IL DIRETTORE GENERALE

dr. ing. Gaetano Danese


    MAX

    Febbraio 8, 2011at 8:07 pm

    Ohhhhh FINALMENTE!!! e mettiamoci un MASSO sopra una volta per tutte!!! 😉 mandi STEFANO 🙂

Sonobeppe

Febbraio 8, 2011at 8:21 pm

Si, Max…., ma purtroppo mica ci sta scritto chiaro e tondo che non possono più essere omologate ambulanze con dispositivo di allarme con sirena a fischio (o che dir si voglia…che magari ho sbagliato a chiamarla così).

TIRA SU IL MASSO….MAX….chè adesso lo senti Stefano.

Scusate, ma sulla Carta di Circolazione (si chiama così?)…ci sta scritto che tipo di sirena è stata montata in sede di omologazione del mezzo?

    MAX

    Febbraio 8, 2011at 9:47 pm

    BEPPEEEEEEEEEEEEEEE… da ora in poi.. ti chiamo Tommaso!!! “se non vedi non credi” … vabbè che un pochino sembri un apostolo 😉 ma adesso è pura pignoleria!!! Guarda, dammi qualche giorno…scendo a roma dal ministro, ed appositamente ed esclusivamente solo per te…con tanto di dedica… mi faccio scrivere NERO su BIANCO quello che vuoi leggere! 😉

Stefano

Febbraio 8, 2011at 9:59 pm

Max: Beppe sta dalla mia parte…. non c’è scritto da nessuna parte che non si possono installare dispositivi di allarme con sirena a fischio.
E ti ricordo che la Federal AS320 ha il DGM di omologazione 58952 KSP e l’Omologazione EMC e4*72/245*94/54*0419*00.
E adesso come la mettiamo???

    MAX

    Febbraio 8, 2011at 10:23 pm

    Oh si Stefano ha quelle omologazioni ed è bitonale!!! quando mi porterai una sirena a fischio con omologazioni vigenti… allora ..forse.. te la darò vinta!!! fino allora NIET!!!

Cesare

Febbraio 8, 2011at 11:10 pm

Sinceramente non riesco a capire per quale motivo si vuole per forza negare l’evidenza, si è pubblicato su questo blog tutte le normative riguardo alle sirene, è fino ora, Stefano e Beppe, non avete prodotto mai un qualcosa ( decreto, circolare, legge) che certifichi quello che ammettete. Fino ora si è solo supposto che quella o quell’altra sirena potrebbe essere omologata, ma nulla di concreto.
Ho letto una volta su un documento che quando una legge dichiara legittimo una certa “cosa” automaticamente ne vieta il “contrario”. Quindi se il decreto del 1980 omologa solo la sirena Bitonale come unico dispositivo acustico, automaticamente vieta l’utilizzo delle altre.

    MAX

    Febbraio 8, 2011at 11:18 pm

    Eh cesare… sono ragazzi 😉 lasciali credere… vedrai che arriveranno pian piano…e quando questo accadrà… ARAGOSTA SCAMPI E FRUTTI DI MARE non gli toglie nessuno!!! 😉 Stefano…Beppe.. ho già acquolina in bocca!!!

Beppe

Febbraio 8, 2011at 11:51 pm

Cesare, non è vero che l’omologazione di una fa decadere automaticamente l’altra….e se fosse come dite voi, cosa avrebbe impedito loro di farlo.

Il DM, se non ricordo male, parla semplicemente di dispositivo sonoro omologato, quindi basta che siano omologati e se ne possono installare mille…sempre che le omologhino, perchè dal momento che sono omologate, TUTTE possono essere utilizzate.

Comunque guardate che io l’ho sempre pensata come Cesare e Max……ma una volta sentite le argomentazioni di Stefano e fatti ulteriori approfondimenti …… sono stato costretto a pormi qualche domanda.

E poi, io avrò tanti difetti, ma se mi si portano buoni argomenti, non ci metto un attimo a cambiare idea.

Ma non accapigliamoci, non vedo l’ora che Max scenda a Roma e si faccia scrivere il documento che metterà tutti d’accordo, vero Max?

A quando ci diamo l’appuntamento Max?

    MAX

    Febbraio 8, 2011at 11:57 pm

    Ti tengo informato Beppe, appena il Ministro Matteoli mi riceve…vado e torno!

Beppe

Febbraio 8, 2011at 11:59 pm

Si Max………..Tommaso oppure come qualcuno dei miei a volte mi chiama per prendermi in giro e cioè “DOVE STA SCRITTO”.

Io però lo prendo come un complimento.

    MAX

    Febbraio 9, 2011at 12:01 am

    Ma certo Beppe, non mi permetterei mai di offenderti, è una tua dote che a me piace molto!

Cesare

Febbraio 9, 2011at 12:14 am

Beppe, non sono completamente d’accordo con te, il DM se ricordi bene ti dice anche quali caratteristiche devono avere le sirene, quindi non basta l’omologazione, occorre che abbiano quelle caratteristiche. Poi, rileggetevi bene il libro del grande Cassigoli, a pagine 68 lo spiega in modo chiaro e conciso.

sonobeppe

Febbraio 9, 2011at 12:53 am

Porca pupazza….mi è capitato nuovamente di perdere tutto.

Però adesso non ho voglia di riscrivere tutto.

Riporto solo questa parte conclusiva:

Mi potreste dire come è possibile procurarsi illibro di Cassigoli?

    MAX

    Febbraio 9, 2011at 6:46 pm

    Beppe… non so se il libro di Cassigoli lo riesci a trovare..

sonobeppe

Febbraio 9, 2011at 12:55 am

Max, non preoccuparti……guarda che anche quello che hai scritto tu l’ho preso come un complimento.

sonobeppe

Febbraio 9, 2011at 1:27 am

Seppur quello che sta scritto a pagina 8 di questa rivista:

http://www.misericordie.it/misericordie/phocadownload/editoria/rivista2008/aprile2008.pdf

dà ragione a Cesare e Max, la richiamo ugualmente, non perchè mi sono convertito, bensì perchè………..guardate la foto che sta sotto l’articolo….

.CHECCARINAAAAAA…..

qualcuno di voi l’ha mai guidata?

    MAX

    Febbraio 9, 2011at 8:01 am

    WOW… la mitica 850 e 900!!! no Beppe non ho avuto “l’ebrezza” di guidare questi bolidi di pag. 8 ! ma sicuramente sarebbe stata un esperienza!!! 😉 io ho iniziato dal fiat 238 in sù!

Stefano

Febbraio 9, 2011at 7:29 pm

Max l’omologazione è della Centralina “completa” e non solo del suono bitonale.
Se la centralina ha 3 suoni, com’è che non viene distinto nell’omologazione il singolo suono?
Sarò anche duro di testa, ma questo è un dato di fatto

    MAX

    Febbraio 9, 2011at 7:42 pm

    Duro d’orecchi? ..cjastron!!! la centralina ha tre suoni intercambiabili…non vengono usati contemporaneamente tutti e tre! ma è stata costruita ed OMOLOGATA in base alla nazione d’utilizzo! è logico che…se usata in italia… viene collegata per essere bitonale come normativa vigente prevede, se usata in paese estero..verrà programmata con il tipo di sirena di quel paese… due piccioni…una fava!!! O ci mettiamo a costruire sirene singole ognuna per ogni paese??? NON LA VINCI!!! 🙂

Stefano

Febbraio 10, 2011at 1:30 am

Ou cjastron a cui????? 😉 adesso Max lo spieghi tu a Beppe cosa vuol dire Cjastron 😛
Max dai chiudiamola qua: hai ragione. Te l’ho sempre detto.
Sai che mi diverto a stuzzicarti.
Ma io continuo ad usare la wail finchè mi sarà possibile.
C’è poco da fare: è più sentita!! Sperimentato e risperimentato.
Se non ci credi ti invito a fare un turno con me oppure farò fare un camera car.
Però adesso pongo un altro quesito per noi che siamo “zona di confine”: se vado in Austria, in codice giallo, cosa uso??

    MAX

    Febbraio 10, 2011at 3:25 pm

    Bel quesito Stefano…probabilmente addotto i dispositivi italiani in austria, ma rispetto il loro codice stradale…onde avere sorprese.

Beppe

Febbraio 10, 2011at 6:08 pm

Io ho capito questo:

Search Results for: cjastron
Cjastron*

*lingua friulana: aggettivo qualificativo: stupido, ignorante, asino.

    MAX

    Febbraio 11, 2011at 1:15 pm

    😉 Bravo Beppeeeee, wow che ricerca…il termine “cjastron” viene usato quando uno stenta a capire le cose… detto anche “roc” e si associa al maschio della pecora!! (montone) 😉

Stefano

Febbraio 10, 2011at 10:54 pm

Grande Beppe. E adesso cerca anche “ognun al bale cun so agne” riferito a me e Max

Cesare

Febbraio 11, 2011at 2:53 pm

Codice giallo in Austria…… domande: il codice giallo in Austria è considerato emergenza? da protocolli di centrale si deve andare in sirena? quali sono le norme che regolano la circolazione delle ambulanze? Quali quelle che regolano i dispositivi supplementari “sirena”?
Secondo me la risposta è: “paese che vai leggi che devi rispettare” a prescindere dall’omologazione Italiana che vale fino al confine poi non più.
E come dire: se in Austria per guidare un ambulanza occorre, solo a titolo di esempio, 30 anni e la patente “C” , ed io che faccio un soccorso in confine ho 25 anni e la “B” come mi debbo comportare? Secondo me mi fermo al confine perché oltre quello non sono più in regola.

    MAX

    Febbraio 12, 2011at 7:21 am

    Esatto Cesare, infatti tempo fa…ci si trovava al confine di stato con un mezzo austriaco…e si effettuava il trasferimento da mezzo a mezzo, poi nel corso degli anni hanno stipulato una ..convenzione che ci permette di arrivare al primo ospedale…ma in tutto questo…come i grandi sanno fare dietro alla scrivania… nessuno ha chiesto regole e leggi di quel paese!!!

Stefano

Febbraio 11, 2011at 3:43 pm

Cesare so che da noi (e qui interpello Max in quanto soggetto interessato) c’è un accordo fra Italia ed Austria che per necessità l’ambulanza di Tarvisio può portare il paziente in ospedale a Villacco.
Max tu che dici?

Beppe

Febbraio 11, 2011at 5:16 pm

Che ci vuole?

Ognun al bale cun so agne = Everybody dance with his aunt= Ognuno si fa i cazzi suoi.

    MAX

    Febbraio 12, 2011at 7:22 am

    Beppeeeeeeeeee mi stupisci di giorno in giorno!!! Bravo!

Stefano

Febbraio 11, 2011at 5:47 pm

Eh no Beppe. Stavolta hai toppato.
E’ un modo di dire friulano “ognuno balla con sua zia”

Beppe

Febbraio 11, 2011at 5:58 pm

Mica io…….GOOGLE.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Archivi

3 visitatori online
3 ospiti, 0 membri
Complessivo: 675 alle 08-06-2018 12:51 am UTC
Numero max di visitatori odierni: 6 alle 12:02 am UTC
Mese in corso: 20 alle 06-06-2024 02:44 pm UTC
Anno in corso: 49 alle 04-25-2024 08:40 am UTC