• blog@coesitalia.eu

Risposta del Ministero dei Trasporti luci lampeggianti blu e luci di crociera.

  • 19

Risposta del Ministero dei Trasporti luci lampeggianti blu e luci di crociera.

Risposta del Ministero dei Trasporti in merito al nostro quesito inviato il 18 Gennaio 2016 sull’utilizzo dei dispositivi a luci lampeggianti blu e luci di crociera.

nota prot 7119 del 22_03_2016


19 Comments

MAX

Marzo 23, 2016at 10:26 am

Per tutti quelli che… VOGLIONO VISIBILITA’ …senza sapere NULLA!

Dario

Marzo 23, 2016at 11:11 am

Chi controlla i controllori ??? 😉

Leonardo Ferrazzi

Marzo 25, 2016at 9:28 pm

Può non piacere, ma almeno c’è una presa di posizione. Di certo è che hanno espresso la loro posizione solo dietro esplicita richiesta e non sono intervenuti in autonomia per risolvere il problema al nascere (già parecchi anni fa)…

    MAX

    Marzo 26, 2016at 7:00 am

    Che piacere Leonardo, infatti..come molte leggi italiane trovi il “primo” per il “contorno” bisogna farne richiesta!!! Un saluto max.

Francesco

Marzo 25, 2016at 10:20 pm

potresti pubblicare o linkare anche il quesito posto… giusto per avere chiari i termini della questione.

    MAX

    Marzo 26, 2016at 7:04 am

    Buongiorno Francesco e ben arrivato sul blog, rintraccio la fonte e vedo se riesco a percepire la domanda, un saluto max.

    MAX

    Marzo 26, 2016at 10:32 pm

    Francesco.. quesito inviato per mail al suo indirizzo di posta.

Marco

Marzo 26, 2016at 5:36 am

Bastava leggere il CdS dove e’ sempre stato normato con art 177
Come per le sirene che sono omologate solo le bitonali non le fischio od altre sirene stile americane

    MAX

    Marzo 26, 2016at 7:03 am

    Ben arrivato Marco, non tutto cè scritto sul 177!!! o meglio non tutto elencato.. le luci da crociera non sono menzionate e pertanto non omologate..eppure si vedono!!!

Giovanni

Aprile 2, 2017at 4:41 pm

Max buona sera e buona sera a tutti: sarebbe interessante poter leggere la domanda da voi effettuata al momento ministero. Grazie.

Presidente CoES Italia

Aprile 3, 2017at 7:23 am

Ciao Giovanni, nel documento che il Direttore Dott. Piero Marinella del Ministero ci ha inviato, c’è in sintesi la risposta alla nostra domanda inviata in data 18/01/2016, con numero di Protocollo 02/16. Siccome la risposta dello stesso è stata esaudiente e ben chiara, non abbiamo ulteriormente evidenziato sfumature da chiarire.
Concludendo, non ci sono se o ma all’interpretazione del documento, che inoltre riporta un numero di protocollo ministeriale ed è quindi a tutti gli effetti chiaro.
Un caro saluto

Massimo

Novembre 12, 2018at 4:16 pm

Buongiorno. Ho scoperto questa pagina tramite una ricerca su Google. Finalmente un documento ufficiale in merito all’utilizzo delle luci da crociera. Il sito di ASAPS però ad un utente aveva risposto che di fatto se sono utilizzare/montate significa che sono dispositivi omologati e quindi è possibile utilizzarli. In ogni caso mi chiedo come Polizia, CC etc… possano utilizzarli quando il Ministero di fatto ne vieta l’uso. Quindi… dove sta la reale risposta ad oggi anno 2018 ? Grazie 1000!

    MAX

    Novembre 12, 2018at 5:02 pm

    Buonasera Massimo, e ben arrivato sul BLOG, quello che vale è SEMPRE il CDS! e su questo NON sono riportate “opzioni” a riguardo luci da crociera. Al tempo..esisteva una “CIRCOLARE” INTERNA NEGLI ORGANI DI POLIZIA che consigliava le luci da crociera come deterrente per chi delinque, ma questo è ed era una cosa locale che i vari comandanti ne rispondevano personalmente. Rimango perplesso per l’ASAPS …associazione in primis che ne vietava luso!! Anche perchè NON è vero che tutto ciò che è montato sui veicoli ad uso speciale sia OMOLOGATO!! Basti guardare varie associazioni/coperative ecc, che hanno di tutto di più, SIRENA AMERICANA/FISCHIO.. NON OMOLOGATE!!!!! ma i signori allestitori fanno e montano quello che il cliente richiede (basta pagare) Da ricordarsi Sig. Massimo..che raramente qualcuno delle autorità competenti sanzionerà tale uso, ma ..ce di mezzo la compagnia assicurativa..e infine il solito immancabile OMINO NERO che decide la sorte!
    PS, io nel dubbio..NON le userei! Un saluto max.

      Massimo

      Novembre 13, 2018at 6:53 am

      Buongiorno!
      Grazie 1000 per la rapida risposta! Concordo con lei su tutto! Fa sorridere, però, il fatto di vedere sempre più mezzi di soccorso (compresi quelle delle forze dell’ordine) utilizzare queste luci da crociera che, se da un lato potrebbero avere un senso, dall’altro non si capisce perché il Ministero non le autorizzi. Fino ad oggi gli unici che non ho mai visto “sgarrare” sono i Vigili del Fuoco, per lo meno dalle nostre parti. E noi, fortunatamente, siamo una delle poche associazioni che fanno le cose “a norma”, compresa la doppia sirena sempre e solo bitonale che, al di là di quello che qualcuno dice, si sente anche più delle varie americanate 🙂 Un saluto e grazie ancora!

MAX

Novembre 13, 2018at 9:30 am

Bravo Massimo, finalmente qualcuno che rispetta il cds e non improvvisa a piacimento solo perchè si ha una divisa e un lampeggiante!!! Dammi pure del tu Massimo, siamo tra amici. Mi sorge un dubbio sul commento tuo precedente, dove dici che ad un tuo collega l’asaps ha risposto …che se dispositivi sono montati…sono omologati!! Ma tu avevi visto di persona questa risposta? perchè mi sa di interpretazione voluta “personale” se non fosse così…sarebbe bello avere copia. Un saluto.

Vito

Maggio 4, 2019at 2:13 pm

Buonasera, ho trovato questo blog nella ricerca di una risposta al quesito che tutti si sono posti più sopra. Leggendo la risposta del MIT mi è parso di notare che parli esclusivamente delle luci “lampeggianti” blu, e non di luci fisse, cd. “da crociera” come si evidenzia nel titolo. Proprio quì sta il mio dubbio. Infatti, così come ribadito dal MIT, “l’uso dei lampeggianti a luce blu ha l’unico scopo di segnalare la presenza del veicolo nei casi in cui sia necessaria una maggiore visibilità dello stesso” e mai permette di derogare dalle norme del CDS. Per cui, nel caso che mi riguarda e secondo il mio parere, durante i controlli dei limiti di velocità a mezzo di Scout Speed montato su veicolo autorizzato dal MIT, questo DEVE essere ben visibile, così come previsto dalle norme vigenti (oltre che da svariate sentenze), e quindi i lampeggianti a luce blu diventano indispensabili per garantire la necessaria visibilità che serve, nella fattispecie, a fungere da deterrente per gli automobilisti. In caso contrario sarebbe ipotizzabile l’uso dello Scout Speed solo per impinguare le casse comunali. Gradirei conoscere il Vostro parere in merito. Grazie.

MAX

Maggio 4, 2019at 8:41 pm

BUONASERA Sig.VITO, come in tutte le cose-leggi vanno lette ed interpretate a modo, sta di fatto che l’ultima parola è sempre dell’omino nero (giudice) che …a suo piacimento interpreta e giudica. In quanto alla sua sopracitata domanda.. il CDS NON prevede le luci da crociera!!! pertanto tutto quello che non si legge…è VIETATO!!! Il sito ASAPS ( associazione sostenitori amici polizia stradale) ha diversi articoli in merito, che.. sono riservati agli associati (articoli protetti) e che per rispetto non pubblico, ma posso dirle che.. nella risposta del MINISTERO, è chiaro che sono vietate, bensì si menzioni luso per la visibilità, ma questo uso è inteso su situazioni particolari di intervento (NON di marcia) nel senso che se si è in strada per un qualsiasi intervento, è consigliato lasciare le luci lampeggianti/crociera accese.. per far modo che il veicolo venga visto da eventuali mezzi che sopragiungono. Ma NON consentono un andatura in marcia (luci crociera) DA NON confondere con i mezzi della polizia stradale/carabinieri che.. PER UNA LORO DISPOSIZIONE INTERNA e come deterrente alla criminalità usano le luci da crociera…benchè vietate dal CDS! Spero di esserti stato di aiuto, permettendomi di consigliarti il NON uso! anche se in italia tutto si può…questo vale finchè NON succede niente…ma quando succede il solito omino nero sarà molto meticoloso nel rilevare assoluzioni o condanne! Un saluto Max.

Paolo

Novembre 7, 2020at 12:45 pm

Mi allaccio alla discussione.
Corrisponde a verità come mi ha detto persona addetta ai lavori, che quando hanno le luci blu accese, fisse generalmente, i veicoli di soccorso sono impegnati in una chiamata e quindi possono derogare dall’obbligo di fermarsi in caso di richiesta, come sono invece obbligati a fare nelle altre condizioni?
Così mi è stato detto ma non ho trovato riscontri attendibili.
Grazie.

    MAX

    Novembre 8, 2020at 7:56 am

    Buongiorno Paolo, le consiglio di suggerire “alla persona addetta ai lavori” di documentarsi a livello nomativo, giò il fatto che NON ai trovato niente di riscontro , dovrebbe farti pensare… LUCI DA CROCIERA SONO VIETATE! poi se mi parli a livello associazionistico.. ognuno fa a modo suo…ma sempre andando incontro all’opposto del CDS e delle normative in uso. un saluto.

Leave a Reply

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

Archivi

9 visitatori online
9 ospiti, 0 membri
Numero max di visitatori odierni: 17 alle 09:42 am UTC
Mese in corso: 53 alle 01-17-2021 01:04 am UTC
Anno in corso: 53 alle 01-17-2021 01:04 am UTC
Complessivo: 675 alle 08-06-2018 12:51 am UTC